La Fabbrica di Nichi di Torino
PER POTER SCRIVERE E DISCUTERE SUL FORUM DELLA FABBRICA DEVI REGISTRARTI OPPURE CONNETTERTI SE SEI GIA' REGISTRATO.
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
Aprile 2018
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30      

Calendario Calendario

Le fABBRICHE incontrano Gennaro Migliore

Mer Feb 16, 2011 5:48 pm Da Admin

Ora
venerdì 18 febbraio · 15.30 - 18.00
Luogo


Commenti: 0

Tutti i WEEk End L'angolo di Nichi a Barriera di Milano e Mirafiori

Lun Dic 06, 2010 8:49 pm Da Admin

L'angolo di Nichi al mercato di Piazza Foroni …

Commenti: 1

UN'italia di cui fidarsi

Ven Dic 10, 2010 1:16 am Da Admin


martedì 14 dicembre · 17.00 - 20.00


Commenti: 3

Tutti i WEEk End L'angolo di Nichi a Barriera di Milano e Mirafiori

Ven Nov 12, 2010 9:38 pm Da Admin

L'angolo di Nichi al mercato di Piazza Foroni …

Commenti: 3

13/12 Dialogare con gli uomini per vincere contro la violenza di genere“

Dom Dic 05, 2010 10:56 am Da Admin


Lunedì 13, ore 21: la Fabbrica presenta …

Commenti: 0

Google friends
più seguiti
Follow Forum
Parole chiave

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Proposta per un 17 marzo di lotta e bandiere

Andare in basso

Proposta per un 17 marzo di lotta e bandiere

Messaggio Da Admin il Lun Feb 21, 2011 8:07 pm

Homepage BLOG di Paolo Hutter
BLOG | di Paolo Hutter 20 febbraio 2011
http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/02/20/proposta-per-un-17-marzo-di-lotta-e-bandiere/93125/

Proposta per un 17 marzo di lotta e bandiere Cosa facciamo il 17 marzo? Che tricolore sventoliamo? Qual è l’Italia che amiamo? Ognuno può raccontare la sua, come in una canzone, una poesia o un gioco.

Ma se parliamo di società e storia e ruolo nel mondo – e se ci guardiamo un po’ dall’alto come atterrando dal satellite di Google Earth – le cose fondamentali dell’Italia da salvaguardare sono il suo paesaggio (“naturale” e urbano) e patrimonio storico artistico, la sua Costituzione (una delle più belle del mondo prima che facessero quella sudafricana) e la sua cucina, ovvero eno-gastronomia (legata ad agricoltura e allevamento di qualità). Ci aggiungerei la lingua “di Dante del Manzoni etc” messa ora a repentaglio dal provincialismo itanglese, mentre spagnolo e francese resistono alla banalizzazione imperiale.

Fino a poco tempo fa pensavo di proporre per le giornate e le settimane del 150° anniversario una qualche manifestazione o almeno pagina Facebook che insistesse su questi punti. In particolare, poi, nella Torino che fu la prima capitale, dare voce a quella maggioranza silenziosa che non vuole che proprio adesso, dopo aver passato quasi indenni il ventesimo secolo, si scempi il paesaggio con inutili grattacieli per rincorrere in ritardo modelli non europei. Gli sviluppi delle ultime settimane con tutto il loro carico simbolico, sia quello della Fiat a Detroit, ma soprattutto quello del capo del governo che non si dimette mentre in tutto il mondo lo si ridicolizza insieme all’Italia, riportano inevitabilmente il 17 marzo anche alle contingenze drammatiche o grottesche che stiamo vivendo.

Non possiamo, noi maggioranza degli italiani che vorrebbe Berlusconi a casa, dividerci tra chi espone il tricolore e chi continua a vederlo con diffidenza antifascista e cosmopolita. Cerchiamo di trovare il modo di manifestare insieme, il 17 marzo, in Italia e all’estero, il nostro desiderio di essere italiani senza avere più motivi di vergognarci. Non possiamo lasciare il tricolore a LaRussa e lo scetticismo anti-retorico a Bossi. Cerchiamo una iniziativa, un appuntamento in contemporanea, un segno da mettere nei tricolori che in tal caso sì, esporremo e sventoleremo se esprimeranno i nostri sentimenti. Non ho una proposta precisa, ma son sicuro che qualcuno la troverà, come lo è stato per l’appuntamento Se non ora quando? delle donne.

Potrebbe essere qualcosa, una parola o un segno, da mettere nella parte bianca del tricolore al balcone e alla finestra. E un orario, nelle piazze.


Paolo Hutter
Torino

_________________
"Nelle fiabe non si insegna ai bambini che esistono i draghi, quello lo sanno già...
...si insegna ai bambini che i draghi si possono sconfiggere"
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 141
Data d'iscrizione : 11.11.10
Età : 40
Località : Torino

http://fabbricadinichi.tribunattiva.com

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum